Vale la pena iscriversi?

No, se non sei disposto a vedere un diverso punto di vista, anche sull’universo.
, se hai voglia di leggere storie, analisi, ricordi, notizie, frammenti di #culturahacker e di #anni80 da chi li ha vissuti, tra playlist imbarazzanti e rimmel come non ci fosse un domani.


Cosa c’è dietro “Rumore di Fondo”?

È stato un trigger, un pensiero recondito, una vocina nella testa, un rumore di fondo, una di quelle cose che ti fanno scattare come una molla.
Un giorno ho letto un post talmente assurdo che ho sentito la necessità di scrivere io stessa qualcosa che fosse giusto, che rappresentasse quello che in milioni abbiamo vissuto: si trattava della storia del movimento e della cultura hacker, dai primi computer alla voglia di superare i limiti imposti dalla tecnologia di allora.

Da lì la scintilla ha fatto divampare la fiamma: in pochissimi mesi ho radicalmente cambiato la mia vita, il lavoro, le abitudini, ho abbandonato le restrizioni e ho dato spazio alle passioni.

E non potrei essere più contenta!

Subscribe to Rumore di Fondo

una volta avevo un blog, ma non faceva abbastanza rumore

People

not user friendly, ma ho anche dei difetti